“A tu per tu con la natura”, progetto che ha messo al centro la scoperta, l’ambiente e le relazioni

Precedente

Si è concluso giovedì 15 settembre, con la presentazione del progetto ai familiari, il percorso “A tu per tu con la natura”, intrapreso nel mese di luglio dal Centro Diurno Disabili e CiAGi di Livigno e dal Parco nazionale dello Stelvio.

Si è trattato di un percorso esperienziale, articolato in una serie di uscite sul campo e in momenti di rielaborazione in aula, avente lo scopo di conoscere e vivere la natura esercitando le capacità di osservazione e ascolto, di attenzione e di comprensione delle relazioni tra elementi naturali. Gli otto incontri del progetto si sono tradotti nell’invito a utilizzare tutti i sensi per comprendere la complessità e la ricchezza dell’ambiente che ci circonda. Il primo incontro, dedicato ai semi di specie spontanee, ha aiutato a capire quanto in natura non vi sia mai nulla di scontato e come ogni caratteristica morfologica trovi corrispondenza in una funzione; l’incontro sui suoni ha fornito un’idea della ricchezza della biodiversità del nostro territorio, oltre ad aiutarci a comprendere come l’ascolto possa fornirci informazioni aggiuntive nella comprensione della realtà; la stessa sorpresa è stata provata negli appuntamenti incentrati sulle sensazioni tattili, fortemente connesse alla sfera emotiva.

Il tutto in un percorso contraddistinto dalla freschezza della scoperta, dalla meraviglia dell’inatteso, dalla consapevolezza di essere parte di un tutto e non solo semplici spettatori.

Si è trattato di una conoscenza a piccoli passi, leggera ma mai superficiale, significativa sul piano cognitivo, emotivo e sensoriale; non è mancata la relazione tra tutti i partecipanti al gruppo di lavoro (ragazzi e utenti del CDD e CiAGi, educatori ed esperti), impegnati nell’ascolto uno dell’altro, nel supporto reciproco e nella condivisione di conoscenze ed emozioni.

Un passo importante nell’affermazione del Parco dello Stelvio non solo quale ente deputato alla protezione e promozione delle ricchezze naturali che lo contraddistinguono ma sempre più impegnato sotto il profilo dell’educazione anche a fini sociali, attento alla persona e alle relazioni con il territorio.

Precedente Condividi :

  • Categories:
  • Condividi :
Precedente
Precedente